CICLISMO – 31° Trofeo A. RANCILIO

IMGL0153

Parabiago (MI) – Show ci si aspettava e show è stato, sotto tutti i punti di vista al 31° Trofeo Antonietto Rancilio, dove dall’attesa sfida Italia-Australia è spuntata la ruota velocissima di Jakub Mareczko, che porta in casa Viris-Maserati-Sisal la seconda vittoria stagionale.Sono 161 –sui 171 iscritti- gli atleti che prendono il via, dato come da tradizione dalla sig.ra Maria Grazia Bernini, moglie dell’indimenticato Antonietto, con i figli Roberto e Giorgio, i nipoti Marco e Chiara e il presidente del GS Rancilio Mario Bonissi; 19 giri del circuito di 8,5 km già collaudato nel 2013.

IMG_9685

Gara subito spumeggiante con un attacco immediato di Edoardo Mighali (UC Pregnana Scout) che arriva ad avere 1′ 25″ di vantaggio, sotto gli occhi gioiosi del suo presidente Turrini. Ripreso Mighali, è la volta di Francesco Castagnaro (Pala Fenice), che si invola solitario, seguito poi dal tandem Simone Samparisi (G.A.P. Fiscal Office) e Mirko Nosotti (M.I. Impianti) che raggiungono un vantaggio massimo di 45”. Il gruppo sembra lasciare spazio ma la media non scenda mai sotto i 44Km/h.Samparisi cede e verso il km 100 Nosotti viene raggiunto da Mattia Pastorino (Gallina Colosio), Francesco Bartolini (Viris-Maserati-Sisal) e Fabio Tommassini (GAP Fiscal Office); circa 40 km di fuga con vantaggio massimo di 2’15”, che viene via via eroso dal gruppo, nonostante una buona sintonia tra i quattro atleti, tra cui il più generoso è proprio Nosotti.Al suono della campana i 4 hanno ancora circa 20″ di vantaggio, ma troppo forte è la spinta di Viris Maserati, Colpack, General Store e degli Australiani, per cui a 5 km dall’arrivo il gruppo si ricompatta.Volata lunghissima sul rettilineo di arrivo di viale della Repubblica, che sembra non finire mai per l’atteso Caleb Ewan, perfettamente lanciato dai compagni di team, ma che si spegne quel tanto che basta a Jakub Mareczko per saltarlo proprio negli ultimi 30 metri, andando a vincere a braccia alzate.Completa il podio Simone Consonni (Colpack) che conferma l’ottimo stato di forma.Da segnalare infine la ragguardevole media, 44,475 km/h e i pochissimi ritirati, 156 atleti classificati sui 161 partiti.

IMG_9429IMG_9427 IMG_9443 IMG_9450 IMG_9462 IMG_9467 IMG_9471 IMG_9474 IMG_9485 IMG_9496 IMG_9498 IMG_9503 IMG_9558 IMG_9596 IMG_9748 IMG_9776 IMG_9782 IMGL0094 IMGL0102 IMGL0151 IMGL0154 IMGL0166 IMGL0175 IMGL0178IMG_9563 IMG_9747 IMG_9749 IMG_9750 IMGL0010 IMGL0056 IMGL0073 IMGL0084 IMGL0086 IMGL0149 IMGL0150 IMGL0152

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...